?

Log in

LiveJournal for moviesblog.

View:User Info.
View:Friends.
View:Calendar.
View:Memories.
You're looking at the latest 10 entries.

Sunday, December 26th, 2004

Subject:Ocean's Twelve
Time:7:21 pm.
La storia
Il proprietario del caveau che gli undici hanno derubato nel primo film torna, più incavolato che mai, e pretende di riavere i suoi soldi con tanto di interessi. Ocean è così costretto a convocare i suoi ex compagni di merende per mettere a segno qualche colpo in modo da recuperare i soldi necessari da ridare a Benedict e non rimetterci le penne.. ma a mettersi contro la banda di ladri c'è NightFox, un ladro particolarmente abile.

<td><td></td><td>Titolo originale: Ocean's twelve Nazione: Usa Anno: 2004 Genere: Azione/Thriller Regia: Steven Soderbergh Cast: George Clooney, Brad Pitt, Julia Roberts, Andy Garcia, Matt Damon, Casey Affleck, Scott Caan, Vincent Cassel, Don Cheadle, Catherine Zeta-Jones, Martina Stella Produzione: Steven Soderbergh, Jerry Weintraub, George Clooney Distribuzione: Warner Bros</tr></td>


Commento:
Shrek 2 è solo l'eccezione che conferma la regola: i sequel sono sempre peggiori del primo film. Se Ocean's eleven era una storia ben fatta con qualche colpo di scena geniale piazzato qua e là, il suo seguito ha una trama molto più complessa, inutilmente complessa, che confonde lo spettatore con continui salti nel tempo e nello spazio, un susseguirsi di colpi di scena assolutamente *assurdi*. E vogliamo parlare dei dialoghi? Mi chiedo se siano stati scritti o semplicemente improvvisati dagli attori! Ridicoli. Risultato? Un film.. bruttino.
Non sto mettendo in dubbio la regia di Soderbergh, assolutamente impeccabile, che fotografa splendidamente gli scenari delle città europee in cui agiscono i nostri amichetti.. ma questo non basta, ed evidentemente non basta neanche il cast, ancora più stellare del primo con l'aggiunta di Catherine Zeta Jones, Bruce Willis e Vincent Cassel (nei panni di un ladro che fa solo ridere e probabilmente non dovrebbe essere così).
Comunque, in questo ammasso di idee messe insieme in qualche modo, secondo me una scena degna di nota è quella in cui vediamo miss Julia Roberts (un po' sciupatina a dir la verità) che interpreta Tess che si finge Julia Roberts.. divina! :)
Ma alla fine, insomma, "Ocean's Twelve" non coinvolge, non entusiasma, non prende, non decolla. Mai. E poi finalmente finisce, e ti dispiace per i soldi che hai buttato per questa ennesima trovata commerciale che sfrutta la scia di un vecchio successo.

Bella solo la copertina
*4.5*
18 stars - Wanna be a star?

Friday, December 24th, 2004

Subject:Shrek 2
Time:2:25 pm.
La storia
Dopo le nozze anche due orchi come Shrek e Fiona si godono la luna di miele come ogni coppietta di sposini che si rispetti. Tornati a casa, alla palude, ricevono un inaspettato invito da parte dei genitori di Fiona, direttamente dal regno di "Molto molto lontano", che non vedono l'ora di conoscere il bel principe azzurro che avrebbe dovuto salvare la loro figliola, rinchiusa in una torre a causa del suo piccolo difetto di diventare verde e orribile durante la notte..
Rimarranno un po' delusi!

<td><td></td><td>Titolo originale: Shrek 2 Nazione: Usa Anno: 2004 Genere: Animazione/Commedia Regia: Andrew Adamson, Kelly Asbury, Conrad Vernon Cast (voci): Mike Myers (Shrek), Eddie Murphy (Ciuchino), Cameron Diaz (Fiona), Antonio Banderas (Gatto con gli stivali), Rupert Everett (Principe Azzurro) Produzione: Jeffrey Katzenberg, David Lipman, Aron Warner, John H. Williams Distribuzione: UIP</tr></td>


Commento:
Nell'animare il secondo capitolo della saga di Shrek, la Dreamworks dimostra un'altra volta (l'ennesima) il suo talento geniale, creando un'opera che sicuramente sbancherà i botteghini anche nel nostro paese.
Cos'aveva fatto del primo Shrek un grande successo? L'ironia, anzi la parodia delle favole più classiche, dei personaggi fiabeschi più famosi.. E così nel sequel i creatori hanno, giustamente, deciso di darci dentro in questo senso, con il risultato di un lavoro divertente per i bambini, esilarante per i più grandicelli e una vera gioia per i cinefili: dalla prima scena all'ultima viene presentata una carrellata interminabile di citazioni cinematografiche, che con un'ironia senza pari dissacrano i miti più famosi del piccolo e del grande schermo. Senza spoilerare, come non parlare del mondo di "Molto molto lontano" ("Far Far Away"), riproduzione fiabesca di Hollywood (con tanto di tipica scritta sulle colline, ville di personaggi famosi e negozi chiccosi!!!) ma anche riferimento a Star Wars.. e potrei continuare ancora e ancora ma non voglio svelare niente di più a chi deve ancora andare a gustarsi il film..
C'è chi dice che la trama sia totalmente assente per dar spazio a una serie di gag fini a se stesse, ma mi trovo totalmente in disaccordo. La trama c'è, il significato non manca e, anzi, il messaggio che viene lanciato non è da sottovalutare con tanto di cappello ad una major come la Dreamworks per il coraggio nell'inserire in un film "per bambini" elementi che sono un attacco ironico alla società americana: ci sono i brutti che vincono sui belli, un travestito, un Pinocchio dai gusti dubbi, un lupo "dal sesso confuso" e altri personaggi "anticonformisti". Ci sarebbe da fare un elogio particolare per l'ispanico gatto con gli stivali che però, spadaccino come Zorro, perde un po' senza il doppiaggio originale di Banderas (un po' come accade per il riferimento a Justin Timberlake, appeso in camera di Fiona, doppiata da Cameron Diaz).
Ricapitolando, è un film da non perdere se si vuole ridere (ma tanto tanto!!!), e direi che non fa mai male.

*9*
P.s. Per leggere un'interessante elenco delle citazioni cinematografiche (e nn solo) proposte in Shrek 2 cliccate qui, ma solo dopo aver visto il film!!!
79 stars - Wanna be a star?

Monday, November 29th, 2004

Subject:Fiocco rosa e fiocco azzurro per Julia e Danny ;)
Time:8:23 pm.
Mood: happy.
Un mesetto fa si era temuto il peggio quando Julia Roberts, incinta di 2 gemelli, aveva avvertito dei malori al settimo mese di gravidanza. A quel punto i medici l'avevano praticamente obbligata a stare a riposo fino al parto, previsto per i primi di Gennaio.
Ma non è andata proprio così: erano circa le 3 del mattino di ieri quando Hazel Patricia Moder e Phinnaeus Walter Moder hanno fatto il loro debutto in un ospedale californiano con un mese d'anticipo! Ma niente paura, sia la mamma che i bimbi stanno bene :)
~ Congratulazioni! ~
Wanna be a star?

Friday, November 19th, 2004

Subject:Buon compleanno a.. Meg Ryan!
Time:8:22 pm.
43 anni per Meg Ryan, classe 1961.
Tanti auguri, ma io non la sopporto più. E pensare che la trovavo simpatica carina e dolce una volta (City of Angels, C'è posta per te)... ma dopo In the cut mi è proprio caduta in basso! A parte il film orrido, trovo umiliante per un attrice del suo calibro (ha un curriculum di tutto rispetto tra le star di Hollywood!) farsi *travestire* da Nicole Kidman solo perchè il regista preferiva che la protagonista fosse interpretata dall'attrice di Moulin Rouge piuttosto che da Meg.. insomma fare la ruota di scorta così palesemente!!!
Vabbè, la mia Meg preferita resta senza dubbio quella del film che l'ha consacrata come attrice: Harry ti presento Sally, dove c'è quella famosissima scena che ricordiamo un po' tutti :)
Vi *regalo* una sua citazione: "It would be really great if people would realize that stars are only people with the same weaknesses and flaws, not immaculate idols."
Wanna be a star?

Wednesday, November 17th, 2004

Subject:Ally is back
Time:4:45 pm.
Mood: satisfied.
Grandissima notizia per i seguaci di Ally McBeal!
Quei geni del male di Italia1 dopo averlo *quasi* tolto dal palinsesto per far posto al Gioco dei Nove (-.-), si sono decisi a rimettere le cose a posto:
è ormai ufficiale, dal 22 Novembre Ally McBeal andrà in onda tutti i giorni (dal Lunedì al Sabato) dalle 19 alle 20 su Italia1.

Sono veramente contenta!!! Cosa c'è di meglio di gustarsi ogni sera un'ora in compagnia di una simpatica, romantica, nevrotica, adorabile avvocatessa e i suoi colleghi strampalati, il tutto addolcito dalla voce melodiosa di Vonda Shepard?
4 stars - Wanna be a star?

Subject:Buon Compleanno!
Time:4:29 pm.
Tanti (eh tanti sì!) auguri a Danny De Vito, oggi sessantenne.
E per chi non vede l'ora di rivederlo in video vi ricordo che prestissimo sarà nelle sale proprio con un film italiano, la consueta pellicola natalizia di De Sica, Boldi e compagnia bella, che quest'anno si chiama Christmas in love
Wanna be a star?

Thursday, November 11th, 2004

Subject:Happy Birthday Leo
Time:11:45 pm.
Mood: amused.
30 candeline per Leonardo Di Caprio, nato a Los Angeles l'11 Novembre 1974, chiamato così in onore del grande artista toscana Leonardo da Vinci dal padre George, italoamericano, e dalla madre Irmalin, tedesca. Esordisce a soli 5 anni nello show Romper Room, e per tutta l'infanzia partecipa ad una miriade di spot televisivi. Nel 1991 ottiene un ruolo rilevante nella serie Growing Pains (da noi Genitori in Blue Jeans) per poi approdare nel '92 sul grande schermo con il film The Boy's Life. Acclamato dal pubblico e dalla critica, comincia così la sua carriera cinematografica: tra i tanti film ricordiamo Romeo and Juliet, Marvin's Room, The Beach, The Main in the Iron Mask e soprattutto Titanic, con il quale ha ottenuto la consacrazione definitiva sia come attore di talento che come personaggio dello spettacolo idolatrato da milioni di fans. Il prossimo Gennaio uscirà nelle sale The Aviator, nel quale potremo vedere Leonardo di nuovo diretto da Martin Scorsese (Gangs of New York)

Personalmente il Leonardo che più amo è quello diretto dal grandissimo Baz Luhrmann in Romeo + Juliet... e poi lì si che era all'apice della sua bellezza, altro che Titanic :P .. Vedere per credereCollapse )
Wanna be a star?

Sunday, November 7th, 2004

Subject:The Butterfly Effect
Time:4:12 pm.
THE BUTTERFLY EFFECT

La storia:
Evan, un giovane universitario dall'infanzia molto travagliata, cerca di rimettere ordine tra i suoi ricordi. Tramite i suoi vecchi diari scopre così un metodo per tornare indietro nel tempo, e, tentando di migliorare il suo passato, compie modifiche che si ripercuotono inevitabilmente anche sul suo futuro, sul suo presente.

<td><td></td><td>Titolo originale: The Butterfly Effect Nazione: Usa Anno: 2003 Genere: Thriller/Fantascienza Regia: Eric Bress, J.Mackye Gruber Cast: Ashton Kutcher, Amy Smart, Kevin Schmidt, Melora Walters, Elden Henson Produzione: Blackout Entertainment Distribuzione: CDI</tr></td>


Commento:
Un film senza dubbio enigmatico, particolare e anche originale a suo modo, nonostante l'idea dei viaggi nel passato non sia certo una novità. Il tema principale è quello dei *se*... Se quel determinato giorno fosse andato diversamente, come sarebbe cambiata la nostra vita?
Evan scopre di avere la possibilità di rispondere a questa domanda, tornando indietro nel tempo tramite i diari che la madre e i dottori gli avevano consigliato di tenere da piccolo, viste le sue continue perdite di memoria. E decide di sfruttarla questa possibilità, per cercare di migliorare il suo futuro, ma anche quello delle persone care.
E così il film è un susseguirsi continuo di flashback e ritorni al futuro: inizialmente risulta confuso e anche privo di senso, ma non per questo noioso o poco appassionante, per lo meno si pensa *stiamo a vedere come va a finire*. La seconda parte è ancora più intrigante e interessante, molti punti vengono chiariti e pian piano la vita di Evan comincia a prendere forma, a delinearsi. Nonostante questa divisione in due, non credo che ci sia una parte più lenta e una più veloce: il film scorre senza pause dall'inizio alla fine, senza un attimo di tregua, senza lasciare tempo di distrarsi allo spettatore.
Detto questo, non posso però non parlare anche delle grandi lacune che il film lascia irrisolte, di certe cavolate che contiene (ad esempio a livello medico), dei dialoghi che il 90% delle volte sono superficiali e scarni. Inoltre la scelta del mezzo per tornare indietro nel tempo, i diari, ha ben poco del fantascientifico e per certi versi fa cadere quella che è una sceneggiatura interessante e complessa in un qualcosa di troppo semplicistico.

Voglio spendere qualche parola anche per l'attore protagonista, Ashton Kutcher: non sarà ora di piantarla di parlare di lui come un attore da quattro soldi famoso solo perchè fidanzato con Demi Moore? Io dico di sì. L'avevo visto solo in film cretini (es. "Oggi sposi.. niente sesso") e non si può negare che sia maturato come attore, buona interpretazione!

Comunque.. se dopo averlo visto non ci avete capito niente, consiglio di riguardarlo di sparare a zero sopra questo film..
e se non capite ancora, forse non potete comprendere *l'effetto farfalla*

*7.5*
Wanna be a star?

Saturday, November 6th, 2004

Subject: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
Time:2:18 pm.
HARRY POTTER E IL PRIGIONIERO DI AZKABAN

Commento:
Il primo film mi era piaciuto e non poco, aveva una trama avvincente con scene divertenti qua e là, e per quanto mi riguarda non rischiava mai di annoiare. Il secondo invece l'ho trovato ripetitivo e noioso, anzi direi *mostruosamente* noioso. Ma fondamentalmente le storie di questo maghetto mi attirano parecchio, quindi sono andata a vedere anche il terzo capitolo..

Nonostante siano basati sui libri della stessa scrittrice, l'arrivo di Cuaron alla regia (al posto di Columbus) non poteva non comportare qualche cambiamento.

Si tratta di un Harry Potter più *dark*, oltre che di un Harry Potter adolescente (ma questo mi pare inevitabile). Non c'è nemmeno bisogno di arrivare a Hogwarts questa volta per incorrere in pericoli: la prima scena *di paura* si ha per strada, a Privet Drive, dove giostrine che si muovono in modo sinistro accompagnano l'arrivo di un lupo mannaro, facendo intendere *l'andazzo* delle due ore di film che seguiranno. E' infatti su questa creatura che è basata tutta la storia, quindi è facile capire che le scene più importanti sono notturne, appunto.

<td><td></td><td>Titolo originale: Harry Potter and the prisoner of Azkaban Nazione: Usa Anno: 2004 Genere: Avventura/Fantastico Regia: Alfonso Cuaron Cast: Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson, Gary Oldman, Michael Gambon, Alan Rickman, Maggie Smith, David Thewlis, Tom Felton, Timothy Spall, Emma Thompson Produzione: David Heyman Distribuzione: Warner Bros</tr></td>


Non mancano i passaggi *sognanti* alla luce del sole, il migliore è sicuramente quello dove Harry cavalca un bellissimo animale leggendario, l'ippogrifo. Quando questo passa a filo d'acqua Harry si mette pure in posa stile *Leonardo di Caprio in Titanic*.. ci mancava solo che urlava "Sono il re del mondo!".. Eddai non linciatemi, sto scherzando. Per quanto riguarda l'introspezione psicologica, secondo me non è più marcata di quella presente nel primo film: anche lì Harry pensava sempre ai suoi genitori .. dall'inizio alla fine.

Molto meno spazio è lasciato alle scene divertenti che, oltre alle improbabili lezioni della professoressa di divinazione Emma Thompson, sono ridotte alle espressioni ridicole e ai commentini di Ron, nei momenti di pericolo. (Per chi l'ha visto: "Pessima idea .. pessima idea!" LOL)

Il punto forte per me, che non ho letto il libro, è stata l'imprevedibilità della trama che, a differenza degli altri due film, può vantare di colpi di scena davvero inaspettati.
Per quanto riguarda il punto debole, bè non so se è esattamente un punto debole, credo che la molteplicità di bambini piccolini che c'era in sala abbia capito poco dell'ultima mezz'ora di film..

* 8 *
5 stars - Wanna be a star?

Friday, November 5th, 2004

Subject:50 volte il primo bacio
Time:11:09 pm.
50 VOLTE IL PRIMO BACIO

La storia:
Henry è un veterinario che si occupa degli animali di un acquario hawaiiano, è abituato a spassarsela con le turiste senza mai impegnarsi, finchè un bel giorno conosce Lucy e ne rimane folgorato.. Ma il giorno dopo il simpatico rubacuori viene a sapere la triste verità: Lucy circa un anno prima ha avuto un terribile incidente e da allora ha perso la capacità di trasformare la memoria a breve termine in memoria antica durante la notte; in parole povere, ogni mattina si sveglia dimenticandosi totalmente delle 24 ore precedenti, comportandosi sempre come se fosse il giorno dell'incidente. Nonostante i mille ostacoli Henry si butta lo stesso in questa esperienza tentandole tutte per far sì che Lucy si ricordi di lui, riconquistandola ogni giorno..

<td><td></td><td>Titolo originale: 50 first dates Nazione: Usa Anno: 2004 Genere: Commedia Regia: Peter Segal Cast: Adam Sandler, Drew Barrymore, Sean Astin, Rob Schneider, Dan Aykroyd Produzione: Jack Giarraputo, Steve Golin, Nancy Juvonen, Larry Kennar, Adam Sandler Distribuzione: Columbia Tristar</tr></td>


Commento:
Si ride. E se lo dico io vuol dire che si ride davvero. Ci sono gag davanti alle quali nemmeno io ho saputo trattenere delle risatine, battute divertenti nei punti giusti, e la cosa importante - e strana visti i tempi, e i film, che corrono - è che non si tratta di idiozia allo stato puro. Magari per voi non cambia niente, ma a me davanti a "Scary movie" e simili non viene da ridere.. c'è una bella differenza tra una piacevole commedia e la demenzialità, e questa è una piacevolissima commedia.
Non sono mancati due brevi passaggi in cui avevo gli occhi un pochetto lucidi, non mi stupisce visto che comunque il tema trattato non è di certo qualcosa di comico, anche se qui molte volte è usato in questo senso.
Oltre alle divertenti scene con i due protagonisti, ci sono altri personaggi che fanno ridere solo a vederli.. immaginate quando aprono bocca! Ovviamente sto parlando, per chi l'ha visto, di Ula, Alexa e Mr Bonzo...
Per quanto riguarda l'interpretazione, Adam Sandler e Drew Barrymore sono perfetti nei loro ruoli e formano un simpatico mix insieme; poi a me piacevano già entrambi prima di vederli in questo film e non posso che rimanerne soddisfatta.
Nel complesso direi che Segal ha fatto un ottimo lavoro, andate a vederlo e buon divertimento!

* 7/8 *
17 stars - Wanna be a star?

LiveJournal for moviesblog.

View:User Info.
View:Friends.
View:Calendar.
View:Memories.
You're looking at the latest 10 entries.